lunedì 17 settembre 2012

IL META-FLAK SI TINGE DI ROSA ED INDACO.
Nuova era, nuovi mali e nuovi rimedi.


A fronte delle numerose richieste, oggi, parlerò del principale, ma non unico, reagente nelle operazioni di Flaking, ad opera dei vari META-FLAK ad oggi in uso nel mondo.

Nonostante gli insulti e gli sfottò, ricevuti a fronte del metodo da me proposto per combattere almeno gli effetti immediatamente visibili del CLOUD SEEDING, sembra che persino i supporters di RON PAUL utilizzino il Flaking, per combattere le SCIE CHIMICHE, rilasciate da aerei civili e sopratutto NON.

Se volete saperne di più sull'Acido Acetico vi basta un click..


L'Acido Acetico ha origini antichissime, molto probabilmente, risalenti ad ere precedenti alla vita umana sul pianeta. Esso infatti viene prodotto da batteri, presenti sul pianeta ben prima dell'uomo.
Anticamente veniva utilizzato come unguento per metalli, e veniva prodotto dall'uomo tramite la fermentazione del vino e della birra, che a contatto con l'aria producono questo acido.

Nell'antica Roma imperialista, i nobili ne facevano largo uso tramite l'assunzione di Zucchero di Saturno, prodotto dalla bollitura del vino fermentato, che produceva una melassa dolce detta "SAPA".

L'uso fu così smodato, da produrre un avvelenamento di massa, nella Roma "bene" dell'epoca. Nei primi novecento il maggior prdouttore era la Germania, buona parte del quale era usato come colorante INDACO, molto New Age che dite !?

Molti mi hanno scritto che il META-FLAK è una vera "figata", la cosa non è così lontana dalla realtà perché, cosa curiosa, questo acido, è l'antisettico naturale che Madre Natura ha scelto di utilizzare, nella lubrificazione dell'apparato riproduttivo della donna.
Ciò aprirebbe un mondo a parte, sulla sperimentazione e tutte quelle varianti di Flaking, che non posso ivi pubblicare.

Mi raccomando allora, mandiamo a "gambe all'aria" i progetti dei pazzi che stuprano ogni giorno la Dea Madre ed ogni sua più fine espressione, comprese voi DONNE !!!

Ma torniamo alla mera chimica. Alcuni utenti mi hanno chiesto se sia possibile utilizzare,invece che l'aceto, Acido Acetico Glaciale, che si differenzia dal canonico Acido Acetico, per il fatto che il primo è privo d'acqua ovvero puro al 100%.
Oltre a ciò l'utilizzo di Acido Acetico Glaciale eviterebbe la fatica di testare tramite l'olfatto il META-FLAK, per evincere se sia o meno da ricaricare o meno.

Devo ammettere che non posso ancora rispondere alla domanda, poiché l'acido acetico e quello puro e privo d'acqua si comportano in maniera differente, per molto tempo infatti, si credette che fossero due sostanze differenti dato che l'acido acetico sciolto in acqua mostrava proprietà molto diverse da quello puro ma Pierre Adet, chimico Francese, provò che chimicamente i due acidi, sono identici, quindi perché non provare !?

Qualche amico di buona volontà, si è preso la briga di informarsi sul prezzo dell'Acido Acetico Glaciale, ma è risultato assai costoso, pertanto il suo utilizzo resta un gioco per i pochi che volessero prendersi la briga di produrselo da casa o gli abbienti che possano permettersi di acquistarlo ma ripeto non sappiamo ancora se il gioco valga la candela, molto più interessante sarebbe quindi sperimentare con quello che ho citato sopra, offerto gentilmente da Madre Natura ;)

Personalmente ho provato l'acido acetico glaciale, un paio di volte, senza risultati degni di nota rispetto al Flaking canonico, ma risulta utile per capire i tempi di ricarica del Flak stesso.

In questo caso, infatti, sarà sufficiente osservare la presenza o meno dell'acido puro nella bottiglia, ed in caso di assenza, sarà sufficiente riempirla nuovamente con altro Acido Acetico Glaciale.

L'acido acetico viene indicato con AcOH oppure HOAc ma non è uno HOaX !!

Come sempre ricordo che il FLaking, non risolve il problema annoso delle operazioni clandestine ed illegali di CLOUD SEEDING, piaga che va estirpata prima possibile !!

Ciao.
Umberto Morazzoni.

10 commenti:

Alessandro ha detto...

Complimenti ubi .... una spiegazione dettagliata :)
Come al solito chi offende e chi deride non ha grande spirito di osservazione, sennò non riderebbero.
Anche i popolani dell'epoca prendevano in giro Noè mentre costruiva l'arca e lo trattavano come un demente.... :) Poi ha avuto ragione lui... eheheh

Ubi Morazzoni ha detto...

Grazie Alessandro quoto pienamente quanto scrivi, purtroppo ci sono anche loro, anzi sono loro quello che mantiene in vita quei parassiti che sai, tutto grazie al quel fantastico prodotto chiamato Democrazia demagogica e non a partecipazione diretta come dovrebbe essere.

Questi elementi in una Democrazia Diretta, sarebbero dei poveretti ai bordi della società tollerati a malapena da cuori gentili, ma provvederemo affinché in futuro la cosa accada.. hehehe

Le premesse ci sono i segnali pure, ora sta per arrivare il popolo...

Umberto Morazzoni.

Ubi Morazzoni ha detto...

Attenzione all'Acido acetico Glaciale, dai primi test sembra che più che aprire faccia invece far piovere, la cosa potrebbe interessare i coltivatori diretti....

Come scrivo nell'articolo stiamo testandone le proprietà perché potrebbero variare in assenza di acqua come nel caso del puro acido acetico ( detto Glaciale )

Ciao.
Umberto Morazzoni.

Anonimo ha detto...

ciao ubi...
cosa ne pensi dell'aceto balsamico? potrebbe rivelarsi utile?

Ubi Morazzoni ha detto...

Ciao, l'acido acetico è contenuo anche nell'aceto balsamico che però quasi sempre viene prodotto da Vino.
Personalmente ritengo che sia meglio l'aceto di mele ma stiamo sperimentando anche come si comporta l'acido acetico glaciale di cui tratta l'articolo.

Dalle prime osservazioni sembra che l'acido puro, privo d'acqua, sembra velocizzare la reazione ed è accaduto che invece di diradare le nubi le fa precipiare generando pioggia ma in questo caso non so dire ancora che pioggia sia, personalmente in questo momento utilizzo primariamente ancora il META-FLAK classico ed al massimo lo potenzio con Acido acetico glaciale così da aumentarne la potenza e velocizzare la reazione, ma giusto qualche centilitro.

L'articolo di cui sopra è solo il risultato di numerose richieste da parte dei lettori, personalmente continuerei ad usitlizzare anche solo il metodo classico ma sapere è sempre meglio che NON sapere, così ho espanso l'argomento che resta materia di studio, SEMPRE nella trepida attesa che i deficienti del CLOUD SEEDING SI RAVVEDANO e la smettano di irrorare tutte quelle schifezze assortite.

Ripeto anche in questo commento, che il mio metodo NON RISOLVE IL PROBLEMA SCIE CHIMICHE ma ne abbatte unicamente gli effetti visibili.

Dobbiamo quindi continuare ad informare e la lotta allo stupro di madre natura.

Ciao.
Umberto Morazzoni.

Ubi Morazzoni ha detto...

Volevo ringraziare "Acido Acetico" per la giusta correzione, che ho prontamente apportato all'articolo, purtroppo le politiche del blog sono chiare e non permettono risposte cafone o insolenti, nemmeno se nel giusto.

Il gestore ed i lettori del Blog non meritano commenti di questo tipo, ripeto, anche e sopratutto se convinti di essere nel giusto.

Ad ogni modo grazie per la lecita osservazione che comunque poteva essere espressa in ben altri termini.

Per ora no si registrano vittime per la svista, dato che non ho avuto il tempo di testare personalmente l'esperimento che avevo proposto ritengo opportuno che mi informi meglio sul da farsi e le varie tecniche e se possibile documentare filmando l'esperienza in toto. Eliminerò pertanto ogni citazione riguardante la produzione di acido acetico glaciale.

Ciao !!
Umberto Morazzoni.

max cady ha detto...

cioe' se ti do ragione non mi devo qualificare m se non sono d'accordo con quello che scrivi, vuoi sapere come mi chiamo, citta' di residenza e numero di scarpe?
si capisce perche' commenti solo tu in questo blog

Ubi Morazzoni ha detto...

Max Cady ciao, no si è capito molto comunque il web è pieno di blog se non ti piacciono le mie regole puoi benissimo andare altrove.

O sbaglio ?

Ma quindi cosa volevi obiettare ? Cioè non ho capito fammi capire, non credi che il META-FLAK funzioni o non credi che le DONNE possano aprire il cielo ... ?

Ciao.
Umberto Morazzoni.

Biba Maria Della Mura ha detto...

buon sole a te..scusami ancora,non trovo il mio commento inserito ieri sulla procedura per realizzare i Meta Flake con alcuni miei dubbi :-/ nell'attesa di un positivo riscontro,ti invio un luminoso saluto

Ubi Morazzoni ha detto...

Ciao Si ti ho risposto ma evidentemente non mi sono spiegato a dovere.

Il META-FLAK è un sistema a basso costo, molto semplice. Il sistema è composto da un recipiente ( Io uso una semplicissima bottiglietta da succo di frutta ) ed aceto di mele o vino che va versato nel recipiente di cui sopra ( Io preferisco di mele, molto care a Diana.. Luna ecc ecc ).

Se desideri utilizza direttamente la bottiglia che compri in negozio ma l'eventuale dosatore, sopratutto se in plastica.

Quando vuoi attivare il META-FLAK devi unicamente aprire il recipiente o bottiglia.

Il collo deve puntare verso il cielo e non devono esserci ostacoli in linea diritta tra collo e cielo,anche se alti rispetto alla bottiglia.

Ad esempio, non farlo sul balcone se sopra si ha il quello dell'inquilino, o foglie di alberi o qualsiasi cosa che ostruisca una meta-linea di connessione tra il collo e il cielo.

Si può anche tenere aperto costantemente ma l'evaporazione sarà più veloce, ad ogni modo 5 dita di aceto mi durano circa 8-10 giorni.

Sto facendo ulteriori esperimenti ( anche se irrorano sempre maggiormente e con sostanze sempre più resistenti e concentrate ) sulle varie tecniche di cui parlavi.
Con ventilatore, con aceto riscaldato, o messo in precedenza nel Freezer ecc. sto ricevendo ogni sorta di esperimento, i feedback sono stati davvero numerosi, così come gli insulti dei soliti amanti del Medioevo e della Retrocultura che domina oggi :)

Non sempre il buco si forma perfettamente sopra il Meta-Flak, ciò potrebbe dipendere dalle correnti d'aria d'alta quota ( nemmeno troppa visto che le scie chimiche vengono fatte belle basse )

Si sta anche testando l'efficacia su gruppi di Meta-Flak, o la loro disposizione geometrico-spaziale.
Integrati con cristalli, Chembusters, Devices Orgoniche e altro..

Tieni anche conto che il Flaking non ha effetto su nubi genuine.
Se doveva piovere, pioverà.

Spero di essere stato più chiaro ora..

Come ti scrivevo per quanto concerne la produzione a basso costo di Acido Acetico puro ( cioè senza acqua ) devo trovare il tempo e i modi di pubblicare qui o in un post a parte i vari procedimenti, non difficili comunque.

Ciao.

Posta un commento

Questo Blog, ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62 non rappresenta una testata giornalistica, in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Alcune delle immagini qui inserite sono tratte da Internet, citandone la fonte; Nel caso che la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse. Gli argomenti trattati dal blog sono frutto di riflessioni personali, qualora urtassero la suscettibilità di qualcuno siete pregati di segnalarlo.

Si ricorda ai lettori, che in caso di commenti atti a contestare o denigrare quanto scrivo nel Blog ed il sottoscritto, risulta obbligatorio indicare nome cognome e città di residenza, corrispondenti alla persona fisica che li scrive, pena l'eliminazione dei commenti stessi in fase di moderazione.

Infine si informa che eventuali commenti, non attinenti al tema proposto negli articoli, non saranno pubblicati.

Grazie.