giovedì 3 ottobre 2013

IL METODO RUFFINI E DINTORNI
Amici "per la pelle"


Oggi sono seduto sul bordo..  sul limitar di me.

L'abisso bacia la mia fronte, ma dove mi trovo ?

Dove sono ?

Semplice, siedo placido sulla la mia pelle, capolinea sensoriale, l'ultima barriera prima di essere il TUTTO che ci attornia e permea costantemente.

Contemplo il confine tra noi e il mondo esterno.
Sembra imponente, eppure parliamo di un millimetro di tessuto epiteliale.

Fuori... da quel millimetro saremmo all'esterno del nostro comune mondo percettivo, fuori di noi, o "come terrazzi" direbbero in Tuscia.

La pelle non è solo una sacca che contiene una persona, ma altro, molto più.

Essa riflette, per molti versi, la persona stessa, con i suoi segni, le cicatrici ed i marchi di Kronos, il tempo, che ci racconta silenziosamente la nostra storia.

Da tempo si usa dire, amici per la pelle, uniti fino alla fine, la fine del confine, l'unico limite tra noi e gli altri, tra noi e noi altri.

Da qui, ecco l'innato desiderio di trattarla con cura e la nascita delle prime forme di trucco.
Vi dico solo che....  "Semiramide, bellissima regina dell'Assiria, faceva il bagno nella birra per rendere fresca ed elastica la sua pelle.. "
...o per evitare "squamature" !? :)

La pelle è ciò che il mondo vede di noi, almeno, dove ad essa è permesso concedersi.
Oppure dove se lo concede SphaeraLux, che di confini e divieti ne sa ben poco..

Il business della cosmesi e la medicina rivolta all'epidermide è sconfinato, e detto tra noi, anche parecchio costoso, eppure c'è un rimedio naturale per averne cura, guarendone molte patologie.

Una soluzione dai costi irrisori, da troppo tempo tenuta in sordina, .

Dal futuro che siamo, penso sia giunto il momento di fare LUX su questo sistema, scoperto da Gilberto Ruffini decenni addietro e mai preso seriamente in considerazione, dal mondo della medicina accademica, anzi.

Vi lascio alla video intervista rilasciatami da Paolo Ruffini, figlio e portavoce del Dott. Gilberto Ruffini, nel quale viene fatta luce sul "Metodo Ruffini" ed il suo unico ingrediente,  L'IPOCLORITO DI SODIO ( NaOCl )

( N.B. Nel link a Wikipedia di cui sopra, Ruffini fa notare, la probabile pretestuosità dei vari cartelli di avvertenza su questa semplice molecola. )

Ad esempio, l'ipoclorito viene venduto ad una concentrazione ridicola, il 25% !!

Perchè la si vende in dosi così pericolose, che non hanno utilizzo pratico ?
Perchè doverla diluire ogni volta ?
Per poterci mettere sopra PERICOLO ?

Persino le piscine devono utilizzare una diluizione attorno al 10%. 


I ragazzi di wikipedia, inoltre, dimenticano che la produzione di IPOCLORITO DI SODIO può avvenire anche per mezzo di metodi non necessariamente industriali e sintetici ma con semplici tecniche idrolitiche, normalissima elettrolisi in soluzione acquosa salata..
ecco lo schema del processo:
Spaventosamente pericoloso eh ?! :)

Ad ogni modo l'Ipoclorito di Sodio, a contatto di pelle o mucose, genera Acido Ipocloroso, il cuore della rezione alla base del metodo stesso.


Anche in questo caso, su wiki, pericoli di morte, esplosione planetaria ecc ecc..


Eppure se non leggo male, "proprietà spiccatamente basiche"...
ovvero elimina quei microorganismi nocivi alla salute, agendo sul PH del loro habitat ideale.

Ovviamente gli avvertimenti su wiki sono reali, ma se applicati a dosi spropositate ( per diluizioni di oltre il 15%), un po come se, su una bottiglia d'acqua, mettessimo l'avvertenza  PERICOLO DI MORTE e più sotto in piccolo, INGERENDONE 1.000 LITRI IN DUE ORE.

Inoltre cito da wiki "L'ipoclorito di sodio (NaClO) disciolto in acqua a concentrazioni opportune viene commercializzato come candeggina."

E per quanto concerne concentrazioni minori ?
Perché non se ne parla ?
Grottesco.  :)

Però rispunta che .. "L'impiego più comune dell'acido ipocloroso, date le sue capacità disinfettanti derivate dalla forte tendenza ad ossidare, è quello di additivo sia nell'acqua delle piscine che nell'acqua potabile, allo scopo di uccidere microrganismi eventualmente presenti."

Questi articoli da wiki sono ambigui eppure non c'è scritto che sono in disambiguazione.
Quanto meno curioso.

Paolo Ruffini avvisa, inoltre, che ha più volte fatto notare la cosa a chi si occupa dei post su wikipedia, senza avere riscontro. Nessuna delle sue precisazioni, infatti, è mai stata mai accettata e di conseguenza, pubblicata.

Ma non voglio che pensiate male, vi lascio al video, che è meglio..



Nel video Paolo è stato molto chiaro, il metodo Ruffini funziona, qui alcune testimonianze fotografiche. ma ha un grosso difetto..


Costa pochissimo.
Siamo nell'ordine di pochi Euro.

Questo metodo è semplicemente da provare, non serve degenza millenaria o una serie sconfinata di trattamenti. In alcuni casi basta UN SOLO TRATTAMENTO, chi è interessato contatti Ruffini dagli indirizzi che ivi annoto:

Sito ufficiale: www.metodoruffini.it
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/pages/Metodo-Ruffini-trattamento-dermatologico/208743455932691
Canale YouTube: http://www.youtube.com/watch?v=-aLOufEr5lg&list=PL62A75F0310052FC6
Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/metodoruffini/
Forum ARPC: http://www.aerrepici.org/forum/forum.asp?FORUM_ID=14
Canale YouTube: http://www.youtube.com/watch?v=-aLOufEr5lg&list=PL62A75F0310052FC6
Web Radio: http://www.spreaker.com/user/5826699

Alcune pubblicazioni:

http://www.scienzaeconoscenza.it/tags/metodo-ruffini.php
http://www.ibs.it/code/9788890392795/ruffini-gilberto/metodo-ruffini-ovvero.html
http://www.davegamba.com/2012/12/intervista-al-dottor-gilberto-ruffini.html

A giudicare dalle testimonianze direi che questo metodo sia meritevole di una prova, il trattamento è topico e di breve durata, inoltre è indolore, anche per il portafogli.


Dalla Sphaeralux chiudo, per oggi si è fatta fin troppa luce...

Umberto Morazzoni.

21 commenti:

Luciano Tripaldi ha detto...

bellissimo anchi uso il metodo ruffini e vi garantisco che funzionaaaaaaa alla grande congratulazioni signor Ruffini

Ubi Morazzoni ha detto...

Ciao Roberta, sono lieto che tu abbia gradito il mio operato,
e grazie della tua testimonianza, che essendo diretta, non ha prezzo.

A mio parere, nell'ambito dell'uso topico, quello di Ruffini è il miglior sostituto dell'argento ionico colloidale, molto più costoso e raro da trovare. ( fatto come si deve intendo ) .

Ciao !!

Umberto Morazzoni.

Ubi Morazzoni ha detto...

"Roberta Zannoni ha detto...

Bellissimo articolo, personalmente uso il metodo Ruffini e vi garantisco che funziona alla grande.
04 ottobre 2013 01:32 "


Scusa Roberta ho cancellato per errore il tuo commento, inizialmente regolarmente pubblicato.
Chiedo venia per l'errore.

Ciao.

Umberto Morazzoni.

Roberta Zannoni ha detto...

Io uso il metodo Ruffini, io e tutti i miei famigliari non che amici e tutti abbiamo ottenuto sempre ottimi risultati.

Ubi Morazzoni ha detto...

Grazie anche a te Luciano per la tua testimonianza diretta. E' bene che la gente sappia che dietro a questo nostro articolo non v'è nessuna operazione commerciale ma solo passione per la scienza nel nostro caso specifico medica.


Ciao !!

Umberto Morazzoni.

Angelo Dal cielo chimico ha detto...

L'ipoclorito di sodio combinato con acido ascorbico diventa potabilizzatore per acqua ed è stato usato in passato per curare anche la malaria oggi esiste una società che lo commercializza sotto il nome di Miracle Mineral Soluction (MMS), funziona ma il Morgellons purtroppo non lo sconfigge.

Ubi Morazzoni ha detto...

Ciao Angelo, grazie del contributo tecnico.

Per quanto concerne il Morgellons, posso anticiparti solo che sono in procinto di creare il seguito di questo articolo, dedicato proprio alle nuove scoperte del Dott. Ruffini, il quale si sta concentrando proprio sulla patologia da te menzionata, pertanto...
Keep on tune... :-)

Ciao !!

Umberto Morazzoni.

Paolo Ruffini ha detto...

Confermo quanto detto dall'amico Ubi.... Grazie per il tuo commento ANGELO. Buona serata!

Anonimo ha detto...

E' pericoloso autoprodursi ipoclorito per via del cloro nascente.
Meglio spendere qualche euro ed acquistarlo...i risultati terapeutici sono strabilianti.
Provare per credere!
Ammiraglio Colapicco

Ubi Morazzoni ha detto...

Caro Ammiraglio, lieto d di vederla da queste parti.
Confermo la relativa pericolosità nell'auto produzione di ipoclorito, suggerisco di ordinarlo in farmacia ma è importante specificare la percentuale di diluizione che deve essere 12%%
Nella documentazione di Ruffini,, tuttavia, si nota che la diluizione può comunque essere da 6% fino ad un massimo di 12% secondo il tipo di patologia da curare.

Non fatevi intimidire da farmacisti poco seri che Richiedono fantomatiche ricette rosse o follie affini, nel caso provate altrove e se potete segnatevi le farmacie che non vorrebbero ordinarvi tale prodotto così da evitarle, vista la poca affidabilità.

Non chiedetemi una lista delle farmacie serie, non potrei in ogni caso pubblicarla, provatene un po, accompagnati dal vostro buon senso.

Ad ogni modo per essere certi al 100% rivolgetevi direttamente a Paolo Ruffini figlio di Gilberto Ruffini e suo portavoce ufficiale nonché assistente per motivi dovuti alla salute del Dott. Ruffini stesso.

Ciao e grazie del gentile avvertimento.
Umberto Morazzoni.

Paolo Ruffini ha detto...

Concordo in pieno con l'Ammiraglio. Grazie UBI per l'intervento. Consiglio anche su EBAY l'Ipoclorito di Sodio al 14% della Green Sistem. Ovviamente poi andrà diluito opportunamente. Buona serata

Anonimo ha detto...

Uso ipoclorito per un eczema, ultimamente ho notanto che se lo utilizzo, dopo qualche ora ho problemi di respirazione, la cosa torna alla normalità dopo due o tre giorni, ma durante questo tempo ho come difficoltà a respirare a pieni polmoni, è normale secondo il Dott.Ruffini? Forse ho ecceduto con l'uso?saq

Ubi Morazzoni ha detto...

Ciao anonimo, nel tuo caso specifico ti suggerisco di fare analisi inerenti ad una possibile ipersensibilità al Cloro ( rara ma possibile )

Nel caso, torna con il responso così da essere utile anche ad altri lettori del blog che utilizzano questo metodo e rientrano nella tua peculiare casistica.

Ciao.

Umberto Morazzoni.

enrico ha detto...

Ciao, ringrazio per i vs preziosi consigli. Mi son fatto preparare una soluzione da una farmacia con sodio sodio ipoclorito conc 15% + acqua, soluzione sodio ipocl al 6% per usarla su un herpes genitale, ma nn ho sentito e visto effetti, potrebbe la soluzione non essere quella corretta? grazie ancora

Ubi Morazzoni ha detto...

Ciao Enrico grazie per l'attenzione, purtroppo io non sono un medico e pertanto in questo blog posso solo mostrare informazioni riguardanti metodi alternativi o cure efficaci ma non sono nella posizione di fornire consigli medici.

Se desideri maggiori informazioni sul metodo Ruffini, che dopo l'intervista ha subito un'impennata senza precedenti nel suo utilizzo, ti suggerisco di contattare direttamente il Dr. Gilberto Ruffini, l'unico in grado di fornire dettagli e consigli su un metodo che è di sua medesima creazione.

Confido nella vostra intelligenza di comprendere la mia impossibilità nel fornire ulteriori dettagli tecnici sopratutto quando si tratta di salute e di un metodo che non ho creato io personalmente.

Ciao.

Enrico ha detto...

Ringrazio per la risposta. Convinto della correttezza del sistema ho deciso di fare un "impacco" con il ipoclorito di sodio di cui sopra e l'ho lasciato agire circa 2 ore sulle eruzioni e ho ottenuto il risultato: tutte le eruzioni sono morte, seccate ed è guarito subito. Favoloso! Volevo lasciare anche io la mia testimonianza a favore del metodo del Dott Ruffini. Grazie!

Ubi Morazzoni ha detto...

Grazie Enrico, la tua testimonianza è vitale per coloro che passando di qui leggeranno o hanno letto questo articolo ai quali, ad ogni modo, ribadisco la prudenza con cui approcciare sia qualsiasi forma di rimedio medico ( sopratutto quelli canonici dove dietro vi sono grossi interessi economici) che eventuali guru alternativi che millantino cure o panacee miracolose.

Ovviamente nel caso del Dott. Ruffini si va sul sicuro perché è medico rinomato, serio e riconosciuto dall'ambiente medico accademico inoltre studia e verifica il metodo che porta il suo nome, da alcuni decenni, il che la dice lunga sulla sua conoscenza dell'Ipoclorito di Sodio e dintorni.

Ciao e grazie ancora !!

Umberto Morazzoni.

Paolo Ruffini ha detto...

Ovviamente posso sembrare di parte ... ma ribadisco che il Metodo Ruffini sopra le patologie indicate funziona e funziona alla grande. Provare ... siamo presenti anche su Facebook:https://www.facebook.com/pages/Metodo-Ruffini-trattamento-dermatologico/208743455932691
Inoltre esiste il Manuale pratico del Metodo Ruffini: http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=1081627
Grande successo di pubblico! Buona giornata a tutti e al caro Amico Umberto!

Ubi Morazzoni ha detto...

Grazie per l'addendum Paolo, sempre preciso come tuo padre.

Per chi volesse informazioni dettagliate sul metodo Ruffini quindi, avete capito ?

C'è un comodo manuale pratico e teorico su cui fare affidamento, dove consultare i vari metodi e dosaggi per un uso senza rischi.

Ciao e grazie ancora per l'attenzione.

Anonimo ha detto...

Buongiorno,vorrei acquistare NOBACTER - IPOCLORITO DI SODIO AL 14-15%. + IPOCLORIMETRO 100 ML.
CONFEZIONE DA KG. 1 della green sistem,in quanto in tutte le farmacie della mia città volevano la ricetta per acquistare l'ipoclorito!!!Il mio dubbio è:mi servo del dosatore e verso l'ipoclorito fin dove mi dicono(parte gialla dell'ipoclorimetro con la scritta ipoclorito 14%) e poi verso l'acqua (naturale di rubinetto,distillata o quale?) fin dove mi dicono gli indicatori con il colore viola,praticamente fino alla fine se volessi diluire al 6% giusto?e poi?agito per quante volte?Grazie mille sono un po' in agitazione in quanto nelle farmacie mi hanno fatto terrorismo psicologico!!!!

Umberto Morazzoni ha detto...

Ciao, per quanto concerne la tua richiesta "vorrei acquistare NOBACTER - IPOCLORITO DI SODIO AL 14-15%. + IPOCLORIMETRO 100 ML.
CONFEZIONE DA KG. 1 della green sistem....."

Ho contattato il figlio del Dott. Ruffini, che compare nell'intervista, il quale ti invita a scrivergli sulla sua email personale piruffini@yahoo.it per avere nel dettaglio le risposte che cerchi.

Ciao e grazie per l'attenzione.

Posta un commento

Questo Blog, ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62 non rappresenta una testata giornalistica, in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Alcune delle immagini qui inserite sono tratte da Internet, citandone la fonte; Nel caso che la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse. Gli argomenti trattati dal blog sono frutto di riflessioni personali, qualora urtassero la suscettibilità di qualcuno siete pregati di segnalarlo.

Si ricorda ai lettori, che in caso di commenti atti a contestare o denigrare quanto scrivo nel Blog ed il sottoscritto, risulta obbligatorio indicare nome cognome e città di residenza, corrispondenti alla persona fisica che li scrive, pena l'eliminazione dei commenti stessi in fase di moderazione.

Infine si informa che eventuali commenti, non attinenti al tema proposto negli articoli, non saranno pubblicati.

Grazie.