giovedì 10 settembre 2009

FANTASCIENZA: ZERO Wins !!!
L'incredibile ZapperANAL8 di Zeta Reticuli.


Crick clack clock clock Crack click clock click clack la pallina fluttuando ruotava, prima del definitivo Staaaaaaang !!
ed il successivo suono della sirena che segnava l'arresto del meccanismo, la pallina fuoriusciva dal paniere e dopo un breve tragitto, attraverso un corridoio metallico magnetizzato,l'estrazione di uno dei numeri fortunati era servita.

Uno dopo l'altro venivano estratti tutti i 6 numeri che avrebbero cambiato la vita di qualche abitante del lontano Zeta Reticuli.
La febbre ed il montepremi erano alti come mai, si parlava di ben 280 milioni di Zetauri, con quei soldi una persona media avrebbe potuto tranquillamente comprarsi un MOon TV, un televisore da 2012 pollici, oppure avrebbe potuto aggiudicarsi un Mega SUV ( Sub Useful Vehicle ) una di quelle astronavi madre che solo per partire consumano
40.000 galloni di deuterio, insomma uno con tutti quegli Zetauri avrebbe potuto fare qualsiasi cosa che possa dare grandi soddisfazioni ad una persona media che più media non si può.

L'intero pianeta era incollato ad ogni estrazione dello Zeta Wins, erano mesi che nessuno vinceva e qualche arguto satiro, lo aveva ribattezzato ZERO Wins.

Ad ogni estrazione giocava tutto il pianeta, perchè ognuno pensava che sarebbe stata la volta buona per uscire dal marasma socio-economico in cui erano stati gettati, dal
governo centrale Reticuliano. Quello stesso governo stava, infatti, per varare una legge che avrebbe obbligato ogni abitante di Zeta Reticuli a giocare allo Zeta Wins, perchè
democraticamente tutti "dovevano" avere il diritto di poter vincere alla suprema lotteria.

La cosa sarebbe andata avanti all'infinito, senza vincitori, o meglio senza vincite al di là del banco, se un giovane internauta Reticuliano non avesse scoperto, quasi per caso, che le regole inerenti all'estrazione dei numeri, erano state modificate proprio in concomitanza della data da cui nessuno aveva più vinto allo Zeta Wins.

Ma tutto ciò come poteva aver influenzato le vincite, anzi le NON-vincite ?

Questo ragazzo, aveva notato che ora le estrazioni avvenivano tramite un nuovo marchingegno e che al termine dell'estrazione dei 6 numeri, veniva inviata, ai "Bellisguardi Fiduciari dell'Intendenza da Intendersi Planetaria se solo avessero Personale" (BFIIPP o anche BF2P2 ), una video cassetta che mostrava per intero tutta l'estrazione e che dopo il vaglio della stessa BF2P2, veniva resa pubblica sullo Psyco-Vid di ogni individuo del pianeta.

Questo nuovo meccanismo rendeva molto più semplice effettuare frodi a danno dei giocatori.

Ma come ?

Gli eventuali truffatori, dovevano solo attendere la chiusura delle puntate, consultare il database delle giocate, selezionare una delle combinazioni che nessuno aveva giocato e programmare il marchingegno psico-magneticamente.
A quel punto, velocemente, veniva eseguita l'estrazione a "vincita zero" da registrare sulla videocassetta.

Altre subdole voci di corridoio asserivano invece, che le estrazioni fossero pre-registrate e che venisse poi messa in onda, solo la videocassetta senza vincitori, sempre previo consultazione del database delle giocate...

Ma come poteva il truffatore aggirare la BF2P2 che aveva il compito di controllare minuziosamente l'estrazione e tutte le regole del caso ?

Semplice, lo Zeta Wins era un gioco ad impatto Planetario, quindi sotto il controllo del Re di Zeta Reticuli, la BF2P2 era controllata dallo stesso Re e lo era anche l'azienda che provvedeva all'estrazione, certificazione, vidimazione e la movimentazione dei videotape.

Questo significava che se un giorno il Re avesse avuto bisogno di soldi, magari in tempi di crisi economiche planetarie, o catastrofi naturali o artificiali, avrebbe potuto rastrellare qualche soldo anche tramite questo gioco nazional-popolare che però spillava gocce di sangue ad ogni Zeta Reticuliano che a questo punto potremmo anche chiamare Zeta Retinculato.

Il giovane internauta era imbufalito, atterrito e invano aveva tentato di avvisare amici e parenti della possibile truffa, ed era quindi arrivato ad una decisione estrema, fare Hacking, sul canale primario planetario inserendosi in ogni Psyco-Vid del pianeta, nell'ora di punta, per denunciare quanto scoperto sulla lotteria più famosa del momento, sovrapponendosi al canale che avrebbe dovuto trasmettere l'ennesima estrazione dei numeri.

Quella sera, armato solo del suo sapere e passione per l'artigianato digitale, utilizzando varie tecniche di hacking tra cui Triple bouncing, Ip Spoofing, MAC Spoofing, Sniffing, Scrambling, Phreaking e anche un pò del buon vecchio Social Engeneering, riusci nell'impresa; Durante l'ora di punta il pianeta fu gelato dalle sue parole.

Il Re del pianeta, allarmato dai suoi tirapiedi, sobbalzò dal tavolino, su cui era chino per la consueta sniffata serale di Coccodina e scostate le numerose escort dagli sguardi persi in dionisiache visioni, barcollanti qua è là nel soggiorno, si precipitò nella sala del controllo Globale Globalizzato Globalmente ( le famose 3G ).

Aprì la grande Palpebra e si mise a cercare, ma l'occhio si presentava vitreo ed immobile, non rilevava nessuno di interesse, e mostrava i tipici sintomi di chi ha assunto atropina, pupilla abnorme ed autoipnosi bradicardica..

Il tizio aveva previsto tutto eh !?

Nel frattempo, il Re in preda alla sua sempiterna inquietudine, aveva sguinzagliato tutti i corpi a sua disposizione, polizia, esercito, servizi segreti, servizi pubblici, psico-polizia, e mercenari vari, compresi i cittadini che avevano aderito al programma "La PoliXia sei tu !! Chi può osservarti di più ?" in cui i civili venivano pagati per denunciare chiunque infrangesse le "Leggi Planetarie portatrici sane di democrazia".

Niente, il giovane era introvabile nella maniera più assoluta, i servizi segreti avevano ripercorso a ritroso tutte le mosse del giovane ma le tracce lasciate dal computer, con cui era stato attuato l'Hacking, portavano sempre e solo al computer del Re !!

A qual punto il Re si spazientì e volle partire lui stesso alla ricerca del giovane Hacker, quindi si vestì, scese nel garage, accese il suo disco da ricognizione, ma mentre si accingeva ad attivare il sistema antigravità, sentì un forte rumore provenire dalla strada. Cosa poteva essere ?  
Si chiese il Re, ma in men che non si dica la risposta venne palesata ai suoi occhi, il cancello della residenza reale tremava e ad un certo punto collassò su sè stesso, lasciando spazio ad una visione orribile, LA MASSA, un agglomerato informe, cieco e stupido, reso tale dalle "leggi livellatrici portatrici sane di parità", grazie ad una sovra stimolazione ottica pubblicitaria ed all'atrofia neurale da sindrome televotiva.

La massa come un grande BloB avanzava, ma la massa non era una cosa unica, erano migliaia di Zeta Reticuliani anzi Retinculati e Retimbufaliti per la truffa subita.
Chiedevano a gran voce udienza al Re per avere chiarimenti.. ma il Re ormai in panico e terrorizzato, chiamò all'appello tutti i suoi più stretti collaboratori ed una volta saliti prestamente sull'astronave reale, schizzarono fuori orbita in men che non si dica.

La rotta era impostata ed il Re con i suoi scagnozzi erano tranquilli, al sicuro, nella placida galassia che li cullava maternamente.

L'astronave era stata programmata per l'atterraggio su un piccolo pianeta, distante alcuni sistemi solari. Alcuni scout galattici avevano saputo dai servizi di sub intelligence che i suoi abitanti, nonostante il pianeta fosse composto essenzialmente da terra, lo chiamavano Acquarius...

10 anni dopo....

Una volta infiltratosi nelle più alte cariche governative, il monarca Retinculante riprese le sue attività fraudolente, ma questa volta tutto filò liscio perchè i Boccaloniani di Acquarius non si accorsero mai di nulla..
nei secoli dei secoli..
millennio dopo millennio..

400.000.000.000 ani dopo...

Proprio il mese scorso qualcuno, a Boccalonia D.C. la capitale di Acquarius, ha vinto tuttoooooooooooooooo !!!
Peccato non si sappia ancora chi sia.
e forse non lo si saprà mai,
ora come ora, potrebbe già essere su Zeta Reticuli
oppure.....

.....ai confini della realtà..

Adesso scusate, devo correre prima che chiuda la ricevitoria....
tra mezz'ora c'è l'estrazioneeeeeeeeee !!!

ADDENDUM:Ragazzi il ZapperANAL8 sembra aver preso una piega strana, leggete voi stessi l'ultima macchinazione del Re di Zeta Reticuli


(VOCE FUORI CAMPO CHE SPIEGA)
Mi raccomando, la morale del mini racconto è semplice: “La vita giocala… non giocartela” 


Ma dal gioco d'azzrdo si puòà guarire ? 
Ora basta denunce è solo tempo di possibili Soluzioni

Ciaooo.
Ubi Morazzoni.

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Bella storia, mi son commosso.Mi sembra di averla sentita anche ultimamente una storia molto simile, ma non rammento il pianeta.
Su kripton era difinita " Circonvenzione d'incapaci di secondo grado", medesima categoria dell'aereoplano, tanto per intenderci.La sanzione prevista dalla legge non era neppure pecuniaria. Mi pare, ma non ne sono certissimo, prevedesse una recita a pappagallo plurima ed ossessiva di gracchianti filastrocche, mi sovien il finale di una di queste.."son pentito son contrito non lo faccio più, vadaviaal.."! Certo che i Retinkulati non erano sveglissimi, o no?
bacioni Lex Luthor;)

Anonimo ha detto...

bella storia ;-)

chissà se i Boccaloniani di Acquarius, capiranno la parabola...

Kriss

Anonimo ha detto...

Capiranno,capiranno.Lenti di comprendonio duri di cervice,ma alla fine capiranno!
Un famoso detto kripthoniano recita:" Lè pùse facil metegel in del cu...che in del qu". Tradotto per voi terrestri "E' molto più semplice infilarglielo nelle natiche che nella capoccia".
Lex Luthor

Anonimo ha detto...

Acquariu? Rettinculi?
Bho?!?
Io bbasta checciò il pallone, cazzi loro!

3D

Ubi Morazzoni ha detto...

Kriss i Retinculati, per definizione, rimarranno tali per molti altri millenni.

3D Sto facendo una colletta per regalarti un abbonamento vitalizio a Calcium Premius, sei contento ?

Faremo di tutto per incollarti alla TV.. D tutto, D+

Anonimo, hai proprio ragione come dice anche 3D è più facile metterglielo dietro che nella capoccia !!! ahahahahahahah

Ubi.

Anonimo ha detto...

Dura Lex sed Lex Luthor!
mi son spataccato dalle risate

Ubi sei un amico
Quando avrò D+ allora sarò davvero libero

3D

Anonimo ha detto...

Grande Ubi sei sempre il migliore!!
Tiz e ...

Ubi Morazzoni ha detto...

Grazie Tiz e grazie a tutti voi che no siete dei BOCCALONIANI ;)

Non preoccupatevi, i Boccaloniani doc non dovranno accorgersi di nulla, non ce la possono fare.

Continueranno a girare e rigirare nel loro piccolo acquarius.. ahahahhaah vita dopo vita, convinti che l'unica esistenza sia qui sul nostro pianeta nella nostra realtà e dimensione.

Poveri tapini... ;)

Ubi.

Anonimo ha detto...

ma lo sai che in 1984 di orwell (che sto finendo di leggere) la lotteria è utilizzata per distrarre i prolet(la classe inferiore) dai problemi della società?
ciao dalla volpe di fuoco FOX3

Ubi Morazzoni ha detto...

Ciao Volpe di Fuoco, grazie della preziosa chicca !!

Come avrai notato non è solo nei romanzi che utilizzano queste tecniche.. dopo tutto, vige sempre il buon vecchio PANEM ET CIRCENSES !!

Ciao.
Ubi.

Posta un commento

Questo Blog, ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62 non rappresenta una testata giornalistica, in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Alcune delle immagini qui inserite sono tratte da Internet, citandone la fonte; Nel caso che la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse. Gli argomenti trattati dal blog sono frutto di riflessioni personali, qualora urtassero la suscettibilità di qualcuno siete pregati di segnalarlo.

Si ricorda ai lettori, che in caso di commenti atti a contestare o denigrare quanto scrivo nel Blog ed il sottoscritto, risulta obbligatorio indicare nome cognome e città di residenza, corrispondenti alla persona fisica che li scrive, pena l'eliminazione dei commenti stessi in fase di moderazione.

Infine si informa che eventuali commenti, non attinenti al tema proposto negli articoli, non saranno pubblicati.

Grazie.